Mantra OM MANI PADME HUNG

Fonte: przeblyski.Blog.pl

Om mani Padme Hung

OM MANI PADME HUNG è il mantra più popolare in Tibet, che è accompagnato dai suoi abitanti quasi ogni passo. Le sillabe di Mantra dipinte o incise su pietre, rocce, muri, młynkachs o bandiere di preghiera ricordano la loro presenza di pożytkachs dallo sviluppo della compassione e dell'amore verso gli altri.

kamienMANI2. jpg

Si dice che molti grandi lama, come il Karmapa, il Dalai Lama, o la wypromieniowaniami Rinpoche sono i suoi, ma questo non significa che tali emanazioni possono apparire solo tra i lama tibetani. Infatti, chiunque porti il mondo ponadosobistą amore può irradiare occhi amorevoli (chenrezig). L'amore Ponadosobista è oltre l'attaccamento, la gelosia, il desiderio personale e le conseguenze dannose dei rapporti con gli altri. Se uno è immerso, è un segno di un rapporto con gli occhi amorosi.

Buddisti tibetani (pratica nelle tradizioni tibetane) ritengono che la ripetizione del Mantra OM MANI PADME appeso ad alta voce o in silenzio a se stesso suscita piena potenza, l'attenzione benevola e la benedizione del chenrezig (TIB; Avalokiteshvara – Skt.), Ucieleśnienia di compassione.

chenrezig_4arm_01. jpg

Guardare la forma scritta del Mantra ha lo stesso effetto della sua pronuncia. Quindi, come ho detto prima in Tibet per la tradizione si dovrebbe già forgiare o dipingere sulle rocce strada. Lo spin del Mantra OM MANI PADME HUNG sulla ruota di preghiera solleva lo stesso merito di negare il Mantra. Lo stesso vale per le smerigliatrici mini preghiera che può essere trovato/creato in forma digitale (Vedi sinistra Szpalta Blog-il Mantra rotante OM MANI PADME HUNG).

Negli insegnamenti si dice che questo mantra contiene tutti gli insegnamenti del Buddha. OM MANI PADME HUNG non può essere tradotta letteralmente, in un parere. Le sillabe che compongono contengono un sacco di significati e riferimenti, e le più importanti cercherò di presentare qui di seguito.

MANI Mantra (come è talvolta chiamato il Mantra) è il mantra più popolare tra i buddisti e può essere utilizzato da ogni creatura senza eccezione (non richiede di avere un polmone, o un messaggio da un lama qualificata). Questo mantra apparve per la prima volta nel nostro mondo in India e fu poi spostato, insieme agli insegnamenti del Buddha Shakyamuni Buddha in Tibet.

In tibetano, il Mantra di Chenrezig è om mani Padme HUNG, e in sanscrito, OM MANI PADME HUM.

"Non c'è un solo aspetto delle 84 000 sezioni degli insegnamenti del Buddha che non contengono nel mantra Sześciosylabowej Avalokiteshvara," Om mani Padme Hum, "e quindi, le proprietà" mani "sono coróż al neo opiewane in Sutra e Tantra… Sia che siamo gioiosi o tristi, se assumiamo "mani" per il nostro rifugio, chenrezig non ci abbandonerà, e nella nostra mente appare una dedizione spontanea e il grande veicolo sarà realizzato senza sforzo.

Dilgo Khyentse Rinpoche
-Cuore tesoro di quelli illuminati

Il fondamento di tutto il Dharma è la scoperta di un Buddha che enfatizza la mancanza di sofferenza. Come nel caso della malattia, se si rende conto che la sofferenza esiste (nel senso che li sperimentiamo in modi diversi), possiamo guardare più in profondità e capire la sua causa. Quando scopriamo che la causa dipende da certe condizioni, possiamo cominciare a considerare la rimozione di questi termini.

Il Buddha ha insegnato molti modi per rimuovere la causa della sofferenza, corrispondente a certi tipi, condizioni e uzdolnieniom di esseri sofferenti. Per coloro che hanno la capacità di comprendere gli insegnamenti, il Buddha ha superato il metodo efficace, basato sulla pratica della compassione. È conosciuto come Mahayana (o un grande veicolo-ma piuttosto una traduzione più accurata di un veicolo più grande), perché la pratica si avvantaggia tutti gli esseri, senza eccezione. Può essere paragonato ad una grande barca che trasporta tutto attraverso le acque di sofferenza dell'oceano.

All'interno di Mahayana, Buddha ha introdotto l'occasione guadagnare il beneficio immediato a tutti gli esseri, compreso il professionista. Si basa sull'"entrata" diretta dello stato d'animo illuminato (Buddha). E qui naturalmente ci sono diversi modi per raggiungere questo obiettivo, ma il percorso più forte e più accessibile è quello di unire la mente con la mente del Buddha.

In pratica, Wizualizacyjnej immaginare noi stessi come un Buddha, in questo caso un Buddha di compassione, chenrezig. Invece di pensare a me stesso in termini di "me", "mio", e così via, pensiamo a me stesso come un chenrezig. Così cominciamo a rimuovere gradualmente la spasmodica aggrapparsi e perpetuare il nostro ego. Questo estende la nostra bontà e compassione verso noi stessi e gli altri, e la nostra intelligenza e saggezza è rafforzata, che ci permette di vedere chiaramente le esigenze specchio degli altri e di comunicare con gli altri in un modo che è pieno di trasparenza.

Nella maggior parte delle tradizioni religiose, i seguaci pregano una certa divinità o divinità, sperando di ricevere una benedizione che porterà loro qualche beneficio. Nella tradizione buddista di Vajrayana, non vediamo le benedizioni, il potere e la proprietà più alta come qualcosa che viene a noi dall'esterno, ma come aspetti della nostra natura.

Durante la pratica Wizualizacyjnej, ci connettiamo con il corpo, la voce e la mente del Buddha attraverso tre sfaccettature della pratica. Ci colleghiamo con il corpo usando la nostra posizione e gesti specifici. Ci colleghiamo con la voce del Buddha parlando con parole, gli elementi della pratica "liturgica" e negando il Mantra. Ci colleghiamo con la mente immaginando il giusto Buddha-figura.

In questo caso, stiamo parlando del Buddha della comPassione (chenrezig) e del Mantra OM MANI PADME HUNG.

Secondo le parole di "la", attraverso il Mantra, smettiamo di afferrare la realtà della parola e del suono che sperimentiamo nella vita, ma la percepiamo come vuota nella sua essenza. Allora la confusione dell'aspetto del discorso in noi stessi si trasforma in una coscienza illuminata (consapevolezza illuminata). "

Questa coscienza illuminata incorpora tutto ciò di cui abbiamo bisogno per salvare gli altri e noi stessi dalla sofferenza. Per questo motivo, l'intero Dharma, tutta la verità sulla natura della sofferenza, e tutti i metodi di rimozione delle sue cause sono contenute nel mantra Sześciosylabowej OM MANI PADME HUNG.

—————————————-
Trasformazione di discorso

[Fragment książki Kalu Rinpocze p.t. „The Dharma”, z rozdziału poświęconego czterem dharmom Gampopy]

"Il secondo aspetto della trasformazione[pomieszania w mądrość] riguarda il nostro discorso. Anche se può essere facile percepire il discorso come qualcosa di sfuggente, come qualcosa che appare semplicemente e scompare, siamo solo riferimento ad esso come qualcosa di reale. Il fatto che il discorso abbia tale potere nasce dal nostro forte attaccamento a ciò che diciamo e a ciò che sentiamo. Le parole stesse, che non sono reali nella loro base (che non hanno realtà ultima), possono delimitare la nostra felicità o sofferenza. Creiamo piacere e dolore attraverso la nostra comprensione fondamentale per il suono e la parola.

In Wadżrajanie, recitiamo il Mantra e meditare a lei. È un suono illuminato, un discorso[Bodhisatwy Współczucia] e un'unità di suono e di vuoto. Non ha esistenza reale, ma è semplicemente una manifestazione di puro suono, vissuta simultaneamente con il suo vuoto. Per Mantra, smettiamo di afferrare la realtà del parlare e del suono che sperimentiamo nella vita, ma la percepiamo come vuota nella sua essenza. Allora la confusione dell'aspetto del discorso in noi stessi si trasforma in una coscienza illuminata (consapevolezza illuminata).

In un primo momento, l'unità del suono e la vacuità non è altro che un certo concetto intellettuale su ciò che la nostra meditazione dovrebbe essere. Grazie alla sua continua applicazione diventa la nostra esperienza concreta. In questo caso, come in ogni pratica, la cosa più importante è il nostro atteggiamento. Esso mostra la seguente storia dal Tibet.

L'insegnante ha avuto due discepoli, ognuno dei quali ha preso su di sé la sfida di eseguire un centinaio di milioni di recitazione del Mantra Chenrezig, OM MANI PADME HUNG. In presenza del suo lama entrò voti (giuramento) e morì per realizzare la pratica.

Uno dei discepoli era molto urgente, ma la sua realizzazione non era probabilmente ultima. Si mise a finire non appena praticando e recitato il mantra senza interruzioni, giorno e notte. Dopo un grande sforzo, ha completato un centinaio di milioni di recitazioni. Gli ci sono voluti tre anni. Il secondo studente era incredibilmente intelligente, ma probabilmente non così urgente come il primo, perché non ha iniziato a praticare con lo stesso entusiasmo. Ma quando il suo amico si avvicinò alla fine della ritirata, il secondo discepolo, che non wyrecytował troppi Mantra, arrivò in cima alla montagna. Si sedette e cominciò a meditare che tutti gli esseri in tutto l'universo trasformato in chenrezig. Meditato sul suono del Mantra, che non solo è stato estratto dalla sua bocca, ma dalla bocca di ogni creatura senza eccezione. Ogni atomo dell'universo vibrava con questo suono. Mantra recitato in un tale stato di assorbimento (Samadhi) per diversi giorni.

Quando due discepoli andarono al suo lama per dichiarargli che avevano completato la pratica. Questo ha detto:' och, entrambi siete andati alla perfezione. Sei stato molto urgente e sei stato molto furbo. Entrambi hanno raggiunto un centinaio di milioni di recitazioni Ma[musimy zrozumieć]ntra. Così, cambiando la nostra mentalità e sviluppando la nostra comprensione, la pratica ha più potere. "

—————————————-

Potenza a sei sillabe

Sei sillabe stanno perfezionando sei Paramit Bodhissatwy.

Ecco un estratto dall'articolo Ulli Unger NT Chenrezig. Il brano descrive il significato e le caratteristiche di diverse sillabe nel mantra del OM MANI PADME appes[tekst poddany lekkiej edycji]o:

"L'importanza di OM MANI PADME HUNG può essere spiegata in modi diversi. È soprattutto la convocazione del nome dell'occhio amorevole – la sua predicazione ci connette direttamente con la sua compassione, benedizione e desiderio di azione perpetua a beneficio di tutti gli esseri senzienti. Lo stesso accade quando immaginiamo la sua forma, allora entrambe le azioni ci legano al suo campo di potere.

Il Mantra OM MANI PADME HUNG può anche essere spiegato in dettaglio nei seguenti modi:

OM significa occhi del corpo amorevole,

MANI simboleggia la gemma, che tiene in due delle sue quattro mani,

Padme significa un fiore di loto,

HUNG rappresenta la mente di tutti i Buddha e di innumerevoli altri mantra.

RiPetendo il nome di un Buddha può sembrare strano a qualcuno, ma deve essere capito che questi nomi sono sempre connessi con la compassione e l'attività che i Buddha vogliono eseguire a beneficio di tutti gli esseri. Guardando in questo modo, i Mantra diventano un mezzo per togliere i veli della nostra mente. Specialmente il mantra degli occhi amorevoli apre le nostre menti all'amore e alla compassione e si dirige verso l'Illuminismo. Poiché il suo suono puro è nieoddzielny dalle essenze degli occhi amorevoli, basta recitare il Mantra, senza immaginarne la forma.
Buddha Amitaba ha spiegato che il potere di OM MANI PADME HUNG è in grado di liberare tutti gli esseri dal Circolo del samsara.

Pertanto, ciascuna delle sei sillabe è attribuita ad ogni sfera dell'esistenza:

OM chiude la strada verso i regni divini, che, sebbene piacevoli, sono una perdita di tempo, perché quando il nostro karma si esaurisce, cadiamo nei regni inferiori,

Deve chiudere la porta per il mondo dei semidii, che sono forti, desiderosi di combattere, ma soprattutto raccogliere il karma cattivo,

NI aiuta ad evitare la rinascita nel nostro mondo di persone,

Il PE protegge contro la caduta di innumerevoli mondi animali dove, secondo Gampopa, è possibile rimanere bloccati per l'intero kalpę,

MI chiude la porta al Regno di spiriti affamati che non sono mai sateded e infinitamente sofferenza,

HUNG aiuta a bloccare le porte piene di sofferenze non vincolate al Regno dell'inferno, dove le creature si sentono tormentate e inspiegabili soffrono.

Ogni sillaba ha una propria azione purificante specifica in combinazione con le tende della mente:

OM deterge tende del corpo,
Ha purificato le tende vocali,
NI purifica le tende della mente,
EP purifica le tende dei sentimenti inQuietanti,
MI purifica i veli di abitudini e tendenze sottili,
HUNG pulisce le tende che oscurano la saggezza.

Ogni sillaba è correlata a una delle sei paramit, ossia azioni scatenanti:

OM simboleggia la generosità, che, come risultato karmico, porta ricchezza,

Ha uno stile di vita pieno-significato che ci permette di vivere il mondo in un modo buono e piacevole,

NI ha un rapporto con la pazienza, attraverso il quale è inteso principalmente per evitare la rabbia, che ci permetterà di essere persone milszymi e, come un risultato karmico, ci danno la bellezza,

Il PE esprime la gioia dello sforzo, che in futuro ci permetterà di essere forti e Poważanymi,

ME rappresenta la meditazione paramitę. Attraverso di essa impariamo a riposare in noi stessi, ad essere stabili e a vivere la pace,

HUNG significa capire cosa sono le cose, così diventiamo liberi.

OM MANI PADME HUNG è conosciuto come il re di tutti i mantra e come questo mantra, che nel modo più efficace rimuove le tende della mente. Ogni volta che lo ripetiamo, abbiamo strofinare la polvere dallo specchio della nostra mente. Noi dissolvere negatività che altrimenti ci porterebbe un sacco di sofferenza.

Lascia un commento