Tantra

  • Joga 

Si dice che in Himalaya, c'è un mitico Regno di Shambhala (il Regno della luce o Agartha), la terra illuminata, la terra del fuoco vivente, la terra del miracolo e il Dio vivente, e per determinare se esiste veramente e per raggiungerlo deve trovare un percorso nascosto, Che conduce attraverso queste montagne il più alto del mondo, ma allo stesso tempo prende la sua origine dentro e fuori di noi stessi.

Forse la chiave per trovare Shambhala è nei testi del Tibet mistico, è nelle opere di poeti, eremiti, Yogi tantrici che hanno vissuto e meditateed in questi luoghi come: Tonpy Szenraba, Guru Rinpoche e il suo partner Joszie Tsogjal, UN ballerino celeste, un poeta Magcig Labrong, un pus magico e il suo mistico maestro Tilopa, e i loro discepoli; MARPA e l'eremita e poeta Milarepa.

Qui, dove l'inconsapevolezza è una terra in sé, il poeta mistico Magcig la esprime nel modo seguente;

"Si va senza un obiettivo, non fermarsi, in mezzo al deserto non c'è tornare indietro.

È come lo spazio, senza dubbio e preoccupazione.

Senza dubbio e paura nell'immensità "

E di nuovo le parole di Sky Dancers:

"Il mondo intero è un'idea, quindi pensiamo, e non importa. Non c'è motivo di essere tristi, non przygnębiaj un amico. Mantieni il tuo coraggio. Il mio corpo balla nel cielo e con destrezza si muove nella materia. Viaggiare ovunque, non ho trovato nulla che in ultima analisi è vero. Tu, senza riconoscermi, considerami un'entità esterna. Ma quando mi conosci, sventolando le ali con forza nascosta, anche in eccesso della tempesta acuta, capirete che si può raggiungere qualsiasi destinazione "

E le parole che il Maestro Marpa disse al suo discepolo Milarepa:

"Vagare per i deserti innevati, nella solitudine di montagne secche e pogrążaj nella contemplazione"

Le imprevedibili montagne dell'Himalaya sembrano difendere l'antica saggezza. Anche se lontano nel mondo, nascono e muoiono la teoria dell'inconsapevolezza, qui l'intuizione originale, rappresentata simbolicamente dalla magica terra di Shamballi, sembra essere difesa da un guerriero invincibile: Everest, che dalla sua sommità si unisce Terra e il cielo, così come tutti gli opposti.

E questo guerriero è stato testimone di un evento importante quando Guru Rinpoche ha portato il Tantra dall'India al Tibet.

Quando słyszyszymy la parola "Tantra" ci viene subito in mente due cose diverse: la sessualità e la spiritualità.

Ci sono persone che guardano Nalepkom i metodi Tantra, la pratica, ma completamente non impegnarsi nella comprensione. Guardano le immagini di natura sessuale e credono che tutto il mondo delle sensazioni esotiche si aprano davanti a loro, e proprio quella pratica "Tantra". Altri hanno lo scopo di controllare le loro energie per essere in grado di controllare o addirittura utilizzare gli altri. Ma non è di questo che si tratta!

Non è uno sviluppo spirituale, ma l'uso di varie capacità per soddisfare il proprio ego e queste possono essere pratiche molto distruttive.

Come ho detto in precedenza in Occidente, il Tantra è diventato molto popolare, non venire completamente conosciuto e compreso.

Purtroppo non molte persone hanno accesso alle informazioni relative ad esso, e molte scuole ne parlano in modo superficiale. Spesso, queste informazioni non hanno alcuna connessione reale con i veri insegnamenti del Tantra, in quanto non è vero che l'astrologia e l'astronomia sono identici, in realtà due insegnamenti distinti.

Possiamo quindi dire che il Tantra è una scienza mistica esoterica, nella quale la conoscenza della realtà è acquisita attraverso l'esperienza. Si occupa dell'esplorazione dell'universo dagli esseri umani; I suoi pensieri, emozioni, corpi fisici che si estendono ulteriormente alla natura, armonia, vibrazione, musica e oltre alla dinamica delle stelle e tutto il cosmo. È considerata una tradizione orientale della magia divina e dell'occultismo, nel senso positivo e benevolo della parola.

 

Si tratta di un antico sciamanismo indiano e sciamanismo himalayano Yogi insieme.

Sciamanesimo? Solo il dottore stregone? Di cosa si tratta? Cosa fa uno sciamano?

Lo sciamano è un guaritore, un intenditore di profondo corpo e segreti dell'anima.

Questo è tutto quello che sa, ha imparato non dalla lettura di libri, ma dalla rivelazione estatica. Lo sciamano è, soprattutto, uno specialista in estasi, trance e stati estesi di coscienza. I suoi padroni sono gli stessi dèi e demoni, che la natura potente del Tibet è caricato.

Come gli Yogi, i monaci buddisti Ngakpa (maestri di yoga tantrico) e tutti i mistici, la sua verità è poetica piuttosto che letterale. Il mondo è per lui il frutto del potere visionario dell'uomo e dell'uomo è la conseguenza del visionario dell'anima, e l'anima è il frutto della visione: tutto è una visione.

In un mondo dove l'illusione è un'illusione e la realtà è anche un'illusione, lo sciamano è un mago che tira fuori dai corpi dei suoi pazienti senza provocare ferite-una malattia che si traveste per incarnare la sua guida spirituale, che gli dice cosa fare, Basato sull'antica conoscenza dell'Himalaya.

E così ci sono dieci qualità di insegnamento del Tantra che hanno le loro radici nello sciamanesimo;

  1. Rasayana – cure mediche e ricette, pozioni di guarigione, terapie tantriche e ricette, procedure di trattamento magico per i malati e non esigenti.

2. Akarśańa-la legge di attrazione, metodi e modi di attrazione, il potere di evocare, Zjednywania, magnetismo spirituale, Magnetyzowanie luoghi, le cose e le persone.

3. Yakszińi Sadhana-la pratica della ricchezza e della prosperità, la ricerca di tesori nascosti, perché Yakszini è una dea dei tesori, ricchezza e prosperità.

4. Indrajala-letteralmente l'acqua Indra, rimuovendo la maledizione, esorcismo, la pratica di rimuovere influenze negative, Charms e incantesimi, ecc

  1. Vaśikarana-gettando fascino, stregoneria, Zauraczanie, controllando l'ambiente e il corso degli eventi. Praticare il controllo dell'ambiente e influenzare gli altri.

6. Videszana-riMedi contro l'odio, lo sguardo malvagio, ostilità, malizia.

7. Stambhana-blocco di persone, luoghi, eventi, pratiche reprimere gli altri nelle loro azioni o influenze, limitando, la posa di maledizioni bloccando le persone cattive e proteggere i nostri cari. Creare ostacoli e impedimenti e severi divieti contro le azioni e le influenze altrui.

8. Uććatana-comPensare persone, eventi o situazioni, separare, gettare, scollegare, risolvere, separare, radicare.

9. Mohańa-colloquialmente Tantra amore e amorevole, le pratiche che coinvolgono l'impegno, l'amore, fascino, infatuazione amore, l'amore, raggiungere gli obiettivi, la vittoria in battaglia.

  1. Marańa-gettando l'anima dal corpo, la pratica di causare la morte, chiamando a morte, andando a un altro corpo, swiadomego morire secondo la propria volontà. Colloquialmente è una pratica della morte e di morire.

Oltre alle tradizioni popolari nel tempo presente durante le festività importanti, i monaci stessi usano maschere Szamńskich, guariscono con ricette Starotybetańskich, e alcune divinità sono rimaste al loro posto fin dagli albori della storia.

Nei testi antichi, il vero "Tantrysta" è descritto come un musicista divino che può giocare con grande saggezza su uno strumento (uno strumento con un numero enorme di corde all'interno della sua anima e dell'intero universo). Tantryści credono che dirigere le forze naturali del corpo porta l'unità nello spazio e nel cielo. Pertanto, la maggior parte dei metodi wiąrze con la convocazione della divinità per la quale la persona segue.

Questo è ciò che Guru Rinpoche, nell'ottavo secolo, ha aderito alla religione Bon e la religione esistente dall'India, che è stato il risultato di una varietà affascinante di buddismo tibetano.

Durante questo periodo sono stati sviluppati anche due sistemi Monoistyczne; Il primo è quello dei monaci in tunica zaffiro che vivono in conventi e celibi e i sacerdoti del secondo laico tantrici in abiti bianchi, con i capelli lunghi che vivevano nei templi e nei villaggi. Grazie a loro, il Tantra ha raggiunto la paglia diventando una delle tendenze spirituali dove si pratica fino ad oggi.

Per molti secoli, il buddismo tibetano ha subito cambiamenti significativi-ha acquisito molti elementi di credenze locali e pratiche, adottando alcune divinità e appropriateding sciamanici luoghi sacri.

Tantryzmu tibetano differisce dal Tantryzmu indù con una prospettiva diversa, un aspetto diverso.

Il percorso finale conduce alla trasformazione degli eventi dalla vita quotidiana in una realtà simile alla Chiesa e alla percezione di tutti gli opposti come complementari al raggiungimento dell'unità.

La realtà è immersa principio trascendentną-Wszechdobrem l'aspetto del maschile Kuntu Zangpo e il femminile Kuntu Zangmo, che si combinano in forma di Bon (Bon SKU) che rappresenta la dimensione della verità e del Dharma assoluto

(da esso tutte le misure che conducono all'Illuminismo sono derivate).

Ma torniamo alle considerazioni generali del Tantra, che di per sé non sono facili.

Il Tantra non nasce come un sistema filosofico separato, ma piuttosto come un "punto di vista", che si connette immediatamente a tutte le tradizioni esistenti in un certo senso modificarle – la più importante delle quali è lo yoga, il buddismo, il Jainismo. Pertanto, sarà più corretto dividere il Tantra in; Buddismo di yoga, Jain yoga tantrico, e così via.

La storia della rivolta del Tantra parla di tre linee;

Lignaggio dell'intenzione del Buddha – la dottrina del corpo del Buddha primordiale Samantabhadra, che doveva dare istruzioni tantriche agli esseri illuminati. Questi insegnamenti sono fuori dalla portata della gente comune.

Il lignaggio dell'inquilino della saggezza – si riferisce all'apprendimento del corpo di Joy Vajrasattva e Wadżrapani.

Linee Szeptanej-gli insegnamenti del corpo delle cinque emanazioni Buddha-questi insegnamenti sono dati ai praticanti ordinari.

Un'altra tradizione rappresenta i sei lignaggi di origine Tantra. Altri tre sono aggiunti ai tre già presentati;

-Linea di istruzioni.

-Il lignaggio delle dottrine del tesoro di coloro che sono fortunati

-UNA linea di fiduciari stabiliti dal potere della preghiera.

Le Scritture tantriche e i messaggi Ning sono divisi in tre gruppi; Insegnamenti orali, tesori e visioni.

L'abbreviazione per la parola Tantra è talvolta usata per riferirsi ad una prospettiva tantrica nello yoga.

Sotto il nome di yoga tantrico siamo in grado di collegare vari tipi di yoga praticata anche in Occidente ed è; Hatha Yoga, Yoga Kundalini, Raja Yoga, yoga Laya. Tuttavia, hanno messo una maggiore enfasi sul lato fisico dell'uomo che su questo spirituale.

Non dimenticate che il Tantra è il percorso che ci porta al rilascio della nostra energia interiore, perché funziona soprattutto con l'energia, che di per sé non ha forma. Con lo sviluppo della visualizzazione, il controllo energetico è sviluppato anche attraverso una pratica persistente, la disciplina e il lavoro con i canali (centri in cui i canali sono in arrivo) di energia chiamata Chakra (in sanscrito chakra parola significa cerchio di luce . Siamo quindi in grado di raggiungere una visione pulita chiamata Kye RIM.

La consapevolezza dei chakra è estremamente importante perché permette la comunicazione tra due facce della nostra natura; Spirituale e fisica. Ogni chakra gestisce non solo i sistemi situati vicino ad esso, ma anche un gruppo di problemi emotivi, mentali e spirituali. Possiamo dire che i chakra sono la konwertorami delle nostre energie.

Chakra attrarre, leggere e diffondere l'energia che interagisce con le sue vibrazioni o un insieme di sequenze.

Nella tradizione autentica vengono passati vari messaggi sul sistema dei chakra e si dice che non c'è un solo sistema di Chakra, ma molti sistemi, moltissimi.

La teoria del corpo sottile e dei suoi centri di energia chiamato Cakras (o Padmas, Ādhāras, Laksyas, ecc) provengono da una tradizione di yoga tantrico che ha sviluppato tra 600 e 1300 DC e che è ancora molto vivo oggi.

In Yoga Tantra dopo 900 anni di annuncio, ogni ramo di yoga tradizionale praticato uno (o più) sistema di Chakra. In alcune pratiche i chakra erano 5, in altri 6, 9, 10, 12,15, 21, 28 o più, a seconda dei testi (possiamo qui citare Krishnamacharya in yoga Makaranda che si riferisce al sistema di 10 chakra).

I sette chakra (o tecnicamente 6 + 1) che lo yoga occidentale pratica è solo uno dei molti sistemi, ed è diventato dominante dal 16 ° secolo.

Ogni sistema percepisce la funzione chakra in un modo poco diverso e assegna caratteristiche diverse per la stessa fonte di energia.

Ora dovremmo chiedere quale dei sistemi è "corretto" e quanti sono in realtà quei chakra.

E qui veniamo al primo grande malinteso. Chakra non sono gli organi del corpo fisico, non possiamo studiarli e studiare come medici stanno indagando gangli nervosi.

Il corpo spirituale è una realtà molto fluida, come in realtà tutto ciò che va al di là della materia organica. Il corpo spirituale può essere presente sul piano empirico di molti centri energetici diversi, a seconda della persona e dello yogico della pratica che questa persona compie.

Si può dire che alcuni di questi centri spirituali sono individuabili su tutti i sistemi. In particolare, questi sono i chakra che si trovano nel basso addome, al cuore e alla corona della testa, perché sono aree del corpo in cui tutte le persone nel mondo esperienza emotiva e spirituale fenomeni.

Oltre a questi tre, la loro diversità nei sistemi di Chakra è enorme ed è descritta nella letteratura originale.

Non si può dire che un sistema è meglio di un altro, perché tutto dipende dalla persona che lo sta praticando.

Per esempio, se ti eserciti in base a cinque elementi, usiamo un sistema di cinque chakra. Se noi internalizowali l'energia di sei divinità diverse, usiamo un sistema di sei chakra.

Il sistema di Chakra è pratico, non descrittivo-è probabilmente uno dei punti più importanti.

I chakra sono collegati con gli stati mentali anche perché hanno un rapporto con;

– Stati karmici

-Dèi

Nel Tantra la pratica, il culto di Dio è personale, cioè un lavoro molto più profondo con l'angelo custode, come scrive. Crowley

L'unica eccezione è il sistema di 10 chakra per la musica yoga.

Ma in questo sistema del XIII secolo non troviamo molti chakra che sono stati attribuiti a specifiche emozioni o stati d'animo. Al contrario, ogni petalo di ogni chakra è legato a emozioni o stato d'animo, e non vi è alcuna menzione del sistema che può collegare l'intero chakra ad una specifica emozione o stato d'animo.

Possiamo scambiare due caratteristiche del sistema Chakra;

1) i suoni mistici scritti usando l'alfabeto sanscrito sono fiocchi di tutti i chakra del sistema dato.

2) ogni chakra è legato ad una delle divinità indù.

Un tal sguardo/percezione è particolarmente presente in un metodo denominato Nyasa (posizione, commovente).

In Nyasa, noi visualizziamo una sillaba da un mantra in una certa area all'interno di un chakra dato in un corpo spirituale, tranquillamente humminging il suo suono.

DiVinità (puniti-devatas) sono comunemente presenti in qualsiasi sistema di Chakra. Questi sono dei, che sono una sequenza costante. Dal più basso al più alto chakra sono; Indra, Brahma, Vishnu, Sadasiva e Bhairava.

Alcuni sistemi a volte non hanno il primo e l'ultimo degli dei.

Questo è strettamente legato al sistema particolare e il numero di Chakra su cui si concentra l'attenzione.

Il sistema più comune è lo schema dei sette chakra.

 

In generale, lavorare con i chakra ha senso perché siamo esseri corporei e siamo molto raramente in grado di sentire e vedere al di là della nostra fisicità.

I nostri Chakra hanno blocchi energetici che rappresentano i nostri problemi fisici emotivi e spirituali. Essi memorizzare tutto attraverso ciò che abbiamo passato nella vita, soprattutto i pensieri negativi, i cattivi ricordi che creiamo rivivendo gli alti e bassi.

Facciamo in modo che i nostri chakra funzionino correttamente e che non ci siano ostruzioni. Ma non aspettatevi risultati veloci.

Sbloccare i vostri chakra richiede di lavorare pazientemente.

Si consiglia di usufruire dell'assistenza di una persona adeguatamente esperta. Eseguire tali procedure in modo improprio e frettoloso può portare un sacco di danni.

Parlando dei chakra, non possiamo dire circa la Kundalini, l'energia serpente Shakti, che muove il corpo tra il primo e il settimo chakra.

La Kundalini è energia, è l'informazione che si muove e la luce che si illumina. Questo perché è un miscuglio di materia concettuale e di spirito.

Gli storici attribuiscono l'inizio degli insegnamenti di Kundalini Wedom, le scritture indiane antiche, che erano i primi circa 2000 anni di P. N. E ha descritto lo yoga e la saggezza della Kundalini.

Le pratiche Kundalini derivate dalla tradizione Wedyckiej insistono nel liberare l'anima dal corpo.

Le pratiche tantriche e i veda sono interconnessi, ma c'è un approccio distinto all'energia Kundalini e ai suoi principi. Il tempo ha unito queste due tradizioni, e anche se nato molto prima della parola scritta, non è possibile indicare chiaramente quale era il primo. Alcuni tantryści rifiutano i dogmi Wedyckie ed altri credono che siano troppo complicati per la coltura corrente. Entrambi i sistemi considerano l'energia Kundalini un aspetto fondamentale per raggiungere gli obiettivi e le aspirazioni di un praticante.

Ma torniamo al Tantra e alla sua corretta visione dell'energia vitale e della metafisica tantrica, che si basa su due principi fondamentali.

Il primo si può cercare di capire la percezione del riflesso dell'universo nel nostro essere e la nostra riflessione nell'universo.

Lo stesso accade con il sonno e il risveglio nell'uomo o un cambiamento di giorno in notte in natura. Così come c'è un'attrazione tra un uomo e una donna a livello umano, lo stesso vale per i poli magnetici ed elettrici a livello planetario. Possiamo dire che le piccole immagini sul proiettore e le immagini di grandi dimensioni sullo schermo hanno lo stesso metrycę, così l'universo e l'essere umano sono Uniti e riflessa l'uno nell'altro.

Per chiarire ulteriormente il tęj pensiero przytoczyę qui le parole incise sopra la porta di uno dei templi Delfickich-

"Incontrarsi e imparare l'intero universo"

Il secondo principio del Tantra è descritto da lama Anagarika Govinda e dice;

"Il bene e il male, l'osso sacro e il profano, la sensualità e la spiritualità, il materiale e la trascendenza, l'ignoranza (samsara) e l'Illuminismo (Nirvana) non sono del tutto contrari, sono due facce della stessa realtà".

 

Questi principi distinguono il Tantra dalle varie skrajnychis di percorsi spirituali che separano il sacro dal profano, dall'amore dalla lussuria o dalla spiritualità dal materialismo.

Il Tantra offusca il confine tra peccato e virtù, combina "ciò che è" con questo "quello che dovrebbe essere" nel suo sviluppo nel "tempo".

Secondo questa prospettiva, il Tantra tenta di sfruttare ogni particella di vita attraverso l'evoluzione spirituale, che non esclude i processi di vita di base come dormire, mangiare, escrezione o bisogni sessuali. L'energia della passione e del desiderio non viene eliminata, ma sicuramente controllata.

Come John Blofield note nel libro "il misticismo tantrico del Tibet" (misticismo tantrico in Tibet)

"Ogni processo, ogni desiderio, non eccessivamente eccessivo, porta con sé un battito cardiaco sacro, seguito dal Tantra per identificarlo e portarlo alla luce".

Nel Tantra, il sesso è anche una forma di energia come la rabbia o la lussuria.

Sul sentiero del Monaco, egli è completamente respinto, mentre i sacerdoti tantrici chiamati Ngakpa sono in grado di trasformare questa energia emotiva in Illuminismo, conoscenza.

Alcuni seguaci del Tantra occidentale lo considerano una pratica sessuale come se fossero rimossi dal Kama Sutra e usano pratiche sessuali come se fossero uno strumento necessario nelle pratiche spirituali. Questo approccio ha generato il neo-Tantra (iniziato dal Tantra indù insegnanti) che è scherzosamente chiamato "California Tantra".

Possiamo considerare quattro obiettivi umani (Purusartha) come base del Tantra;

 

Dharma-significa la dimensione della verità e della legge assoluta, un'idea che mantiene l'ordine in cui si può diventare una persona wspanialszą. Se facciamo questo manteniamo l'ordine spaziale e diventiamo WSPANIALSZYMJ "me".

Artha-buon funzionamento nella società, il lavoro e l'auto-conservazione e la famiglia, la purificazione e la sublimowanie dei rapporti con il lavoro e denaro.

Karma-amore, tenerezza associata con ammirazione della bellezza, uciechą della vita e della vita coniugale

Moksha – una scienza di sviluppo spirituale essenziale che risale all'anima divina.

Ricordiamo che la definizione "classica" di yoga data da Patanjalego nel suo Yoga Sutra, si differenzia dalla nostra concezione moderna per molti aspetti.

Nel classico yoga, c'è molta attenzione al corpo. Praticare yoga mantiene una buona condizione fisica principalmente per non interferire con il processo di meditazione.

Il corpo è pronto a mantenere una posizione comoda in meditazione (che è il motivo per cui si sta esercitando per asana) per lungo tempo ed è tutto.

Fondamentalmente, il corpo è visto come uno strumento di meditazione, e questa percezione si rivela davvero essere rilevante solo quando il corpo crea problemi perché è difficile per calmare la mente quando il corpo è malato o inflessibile.

Più in generale, nella concezione di yoga classica della natura in tutte le sue manifestazioni (piante, animali, stelle, oceani…) essa detiene, come la funzione primaria di essere una sorta di "specchio", che mira a riflettere lo spirito.

Lo spirito nella concezione della natura è una conseguenza logica della visione fondamentalmente dualista di Patanjalego, che a sua volta era della scuola di filosofia Samkhya.

 

Secondo l'approccio Tier Samkhya, Prakriti (la natura in sanscrito) e lo spirito (Puruszy in sanscrito) sono chiaramente separati.

In netto contrasto con questa dualità classica, potremmo chiamare il Tantra come approccio "olistico" allo yoga.

Deriva dal sistema Kaula e si basa su un sistema energetico sottile.

Il Tantra ha due percorsi formali: il celibato tantrico tradizionale, il percorso della mano destra e la tradizione sessuale o il percorso della mano sinistra. Tuttavia, questi nomi sono definitivamente confusionari e secondari alla notorietà delle società occidentali.

Kaula Tantra – il Tantra della mano sinistra – i suoi adepti meditateed sull'energia Kundalini e usano pratiche esterne per sbloccare e rafforzare il Muladhara chakra. Il Tantra Kaula è considerato il Tantra del potere divino.

Samaya Tantra-il Tantra della mano destra-adepti pratica Shakti meditazione al Sahasrara chakra. Hanno anche acquisire la conoscenza dei chakra, Nadi e Prana.

Samaya Tantra è considerato il najczystrząest e più spirituale dei percorsi.

Lo yoga tantrico è una pratica che essi contengono;

Mudra-sublime postura e gesti del corpo (azioni)

Mantra-pratiche del suono e della preghiera in sanscrito (azioni)

Caratteristica dei Mantra tantrici sono i cosiddetti Bidża-Mantra, o toni seminali. I principali Bidża-Mantra sono:

-AIM-riguarda la dea, che aiuta a guadagnare la saggezza

-HRIM-riguarda la dea della natura-Majin la loda e si calma.

-Śrim – riguarda la dea Lakshmi aiuta a guadagnare ricchezza,

-Klim-riguarda la dea Maheśwari, la signora della gioia, aiuta a raggiungere il potere della terra, il piacere.

-Krim – riguarda la dea Kali – protegge, acquisisce la conoscenza spirituale e la distruzione del dolore

Jantry-simboli e segni da visualizzare, segni di significato magico e mistico (azioni)

Quelli più popolari sono;

-Bind-Point-simboleggia la fonte da cui tutto sorge.

-Cerchio (con un punto al centro) – simboleggia ciclicità, ritmo, unità di coscienza con inconsapevolezza

-triangolo equilatero (rivolta verso l'alto)-simboleggia il principio maschile dell'universo

-Esagono-simboleggia l'aria Elementale

-quadrato-simbolizza la terra, multilateralismo

-Lotus-simboleggia il chakra (uno, qualsiasi)

-Trident-simboleggia il decadimento, il divino desktrukcję.

-Svastica-si lega strettamente con il Signore Vishnu (le sue quattro braccia)

 

-Pentagram-significa cinque elementi. Cinque sensi. Può simboleggiare amore, passione o disgregazione.

-La stella a sei punte – simboleggia l'unità di Puruszy e Prakryti (elemento maschile e femminile)

Attraverso pratiche concrete, i praticanti dello yoga possono essere risvegliati e diretti da energia, chiamata Kundalini Shakti, dal momento che yoga tantrico raccomanda un punto di vista generale in cui i livelli fisici e spirituali dell'esistenza sono combinati e reciprocamente Influenzare.

 

Allo stesso modo, le cose accadono con oggetti che sono al di fuori del corpo e può essere uno strumento spirituale di evoluzione come, per esempio, Mantra e Yantra, suoni e immagini che rappresentano l'energia;

Se usato correttamente, questi strumenti possono aiutare molto coloro che praticano lo yoga nel processo di evoluzione spirituale.

Quindi notiamo due caratteristiche fondamentali dello yoga tantrico. Da un lato, una prospettiva olistica: Tantra Yoga è tutta l'energia e gli eventi in natura, e lo spirito o la coscienza.

Da questo punto di vista, tutto può essere utilizzato come strumento per lo sviluppo spirituale: cibo, tratti di carattere, sole, mente, emozioni, e così via.

In secondo luogo, il Tantra pone particolare enfasi sulla polarizzazione, che è la danza di interazione tra il sesso femminile e maschile, tra natura e spirito, tra Shakti e Shiva.

Di conseguenza, la sessualità ha un posto speciale nel Tantra (questa è la manifestazione principale dell'energia Kundalini nel corpo fisico, essendo l'interazione più polarizzata tra gli esseri umani). Allo stesso tempo, tuttavia, il Tantra ha a che fare con qualcosa di più che la sessualità e certamente non si basa solo su di esso.

Yoga tantrico nel suo approccio sostiene che gli obiettivi di yoga può essere compiuta applicando qualsiasi manifestazione della natura, compreso il corpo fisico e la sessualità.

Naturalmente, la definizione di cui sopra ha un senso se abbiamo un concetto di ciò che è lo yoga e ciò che mira. Così possiamo chiederci se dovremmo parlare di yoga per non parlare dello yoga tantrico, come spesso accade nella società moderna. Possiamo usare le tecniche tantriche per Kanalizowania l'energia e l'euforia spirituale se non capiamo la nostra struttura e sprecyzujemy i nostri obiettivi?

Ci sono diverse possibili risposte a questa domanda, ma il mio suggerimento è questo-dovremmo considerare yoga tantrico come un sistema in cui questi due concetti davvero non possono essere separati l'uno dall'altro.

Praticare yoga può scegliere tra diversi percorsi, e lo yoga tantrico è solo uno di loro.

Altri percorsi, come il Bhakti Yoga o Karma Yoga, possono essere più adatti a certi tipi di persone, tuttavia lo yoga tantrico pone un approccio unico che si concentra sull'utilizzo della nostra più profonda fonte di energia e sull'interazione con altre persone Nel rapporto di polarità.

Utilizzando volutamente questi strumenti, possiamo accelerare i nostri progressi verso un obiettivo di tutte le forme di yoga: la nostra evoluzione fisica, mentale e spirituale.

Pądążmy ulteriormente a questa linea di pensare e continuare le nostre riflessioni su ciò che realmente è il Tantra e perché è stato creato e offerto alle persone?

Parlando di Tantra indù, la risposta a questa domanda è stata descritta dai Rishi-saggi indiani-

"I Magi che hanno raggiunto la più grande realizzazione del sé, quando hanno visto e capito che non c'era differenza tra loro e la divinità, è diventato uno con il sé divino. Si sono liberati da tutti i desideri e le passioni individuali quando ha visto e capito che tutte le loro azioni in questa vita sulla terra sono stati guidati da Dio e poi osiągneli la più alta liberazione. Quando si rese conto che Dio si rifletteva in ogni aspetto della vita su questa terra, essi raggiunsero la pace interiore e diventarono uno con l'universo, scoprendo il mistero della vita eterna. "

Ulteriori Rishi descrivono la realizzazione finale dell'uomo che è la rivelazione del sé supremo (Atman) e la connessione USZCZĘŚLIWIAJĄCYM con Dio Padre.

Per comprendere il testo esaminare elementi analiticamente importanti che la formano per mezzo di semplici metafore:

– Il rapporto di anima individuale con il più alto.

-Liberazione da tutti i desideri personali.

-Capire il fatto che il sé supremo è il motore di tutto.

-Lo stato di pace beata di sé. È uno stato dove nulla può zakłucić. UNA profondità che non saprà mai il movimento, come sarebbe stato il nulla, come sarebbe sempre niente e non significava nulla, come quando tutte le forme sono svuotati di essere.

Questa coscienza spirituale può sembrare fantazią, specialmente per le persone che sono all'inizio del loro cammino spirituale.

Il Tantra offre una pratica spirituale che rende ogni momento pieno di spirito, e ogni stanza diventa un tempio. La gente sembra avere un różczkę dorato per vedere Dio in ogni volto che incontrano.

Il trattato mistico di Vijnana Bhairava-Tantra ci offre molti esercizi spirituali in cui la realtà è vista come un mistero divino.

Qui sono descritti i metodi di illuminazione spirituale nella vita quotidiana-come possiamo sperimentare lo stato di vuoto divino, guardando un bel lago al tramonto o come controllare l'energia mentre starnutisce a sperimentare l'illuminazione, ecc

Ancora oggi incontriamo monaci che łaskoczą una piuma per raggiungere lo stato di trascendenza (concetti che trascendono) mentre starnutiscono.

Infine, possiamo citare le parole di Rabbi Nachi che dice;

"La gente semplice mangia per avere energia, saggi studia la Bibbia per sapere mangiare."

È anche un atteggiamento tantrico saper introdurre la divinità nella nostra vita quotidiana.

Dovremmo anche sottolineare l'importanza dell'intenzione nello yoga tantrico.

L'intenzione è un'espressione molto importante della coscienza umana.

Secondo l'analisi del Tantra, per esempio, quando l'intenzione non è presente nella nostra vita, riteniamo che le nostre azioni siano prive di coscienza, ma alimentando il potere dell'intento è possibile riprendere il controllo della coscienza. L'intento quindi conduce la nostra coscienza in una certa direzione: è uno strumento molto potente per esprimere noi stessi e per seguire il suddetto delimitato in precedenza.

Nel nostro cammino interiore, avere una motivazione profonda significa non solo essere in contatto con il cuore, ma anche uscire dallo stato di restrizione, in cui tutti i processi sono governati dall'inconsapevolezza interna, allo stato in cui abbiamo Capacità di esprimere pienamente il potenziale della nostra coscienza come esseri umani. Senza alimentare il potere dell'intenzione, è impossibile esprimere e sfruttare il pieno potenziale della nostra coscienza come esseri umani.

Parlando di coscienza si parla di sé, purtroppo nella nostra lingua è una povertà di vocabolario, mentre in sanscrito ci sono molti termini diversi per definire la parola "coscienza". È inteso come uno spazio profondo dal quale osservare noi stessi e il nostro cuore come l'essenza dell'umanità.

Nel naturale processo di evoluzione, accumuliamo esperienza e veniamo a un punto in cui ci si può chiedere che cosa è la vita e se c'è qualcos'altro al di là di esso.

Inizia così la nostra ricerca e in questo momento di apertura tutto va in una certa direzione e la grazia permea la nostra vita.

A volte è come un suono tuono, e talvolta si insinua tranquillamente.

Il risveglio è seguito e il desiderio di conoscere Dio comincia a condurci.

Non è importante qui in quale situazione esterna viviamo, questo è lo sfondo. Il processo di trasformazione è nel nostro interno.

Spesso praticando lo yoga, ci aspettiamo che ci salvi da una brutta vita, una paura graziosa della morte e della sofferenza.

È un atteggiamento molto immaturo nei confronti della vita e di noi stessi. Tanti sono i motivi per praticare lo yoga come molti esseri umani sono nel mondo.

Alcuni di questi motivi sono di migliorare il fisico, la salute, o le prestazioni personali; Altri riconoscono la dimensione spirituale dello yoga, che non è dogmatico.

Ho sentito spesso una dichiarazione molto triste del tipo: "se non sei un vegetariano, non sei un vero yogi". Ho letto le opere di Giovanni dalla croce che non era certo un vegetariano, ma che è sopravvissuto alla trascendenza e l'intero "immerso" in Dio.

Molti di noi cadono in tali trappole perché non sono realmente connessi con l'essenza della pratica. Se è collegato, non c'è nulla che possa essere un ostacolo.

Tutti i principi del Tantra stanno dicendo che la trascendenza si può trovare ovunque. Dogmatismo è una tendenza umana, ma non appartiene allo yoga. Il Tantra è una pratica efficace delle tradizioni yoga e contiene tutta la sua storia.

Questa pratica può infatti offrire molte società moderne.

Le sue formule applicate non solo ci danno una visione coerente dell'universo, ma parlano anche del nostro ruolo in esso.

Vivere e cogliere ogni circostanza, come un'opportunità per crescere, è l'essenza del Tantra.

Il Tantra, utilizzando lo yoga, ristabilisce la dignità del corpo come strumento di trasformazione.

In Hatha Yoga, per esempio, è molto importante andare oltre la comprensione superficiale delle esperienze emergenti. Quando sentiamo parlare di gioia e di benessere dopo le pratiche accade che capiamo questa condizione come valore assoluto, siamo quasi fiduciosi che lo yoga ci offre un biglietto per la felicità.

In realtà, lo yoga ci mette in contatto con un senso di pienezza, la completezza di noi stessi che non dipende in alcun modo da qualsiasi cosa al di fuori. Questo non si applica al fatto che altre persone ci sorridono o no, se la vita diventa improvvisamente meno problematica o no. Lo yoga ci dà l'opportunità di essere concentrati e forti in noi stessi.

Ci connette con il potere infinito della nostra coscienza. Hatha Yoga, attraverso asana e Pranayama, e tutto il modo di meditare, ci dà un ottimo modo per integrare le diverse dimensioni dentro di noi, a partire da una vita con una consapevolezza più profonda, che è la fonte di vera gioia del cuore, l'essenza di tutta la vita.

Nel nostro viaggio verso il lontano Tibet e dopo i vari aspetti del Tantra, abbiamo chiesto al signor Jacob Szukalskiego, che per otto anni come Monaco poznawałed la lingua e la spiritualità del Tibet secondo l'usanza del Bon;

 

Qual è il rapporto tra Tantra e Bon?

-In voucher il Tantra è già presente nell'insegnamento di Tonpy Szenraba, il primo e il maestro principale del Bon nel periodo attuale, ma in realtà va indietro oltre, a tempo immemorabile. È ancora abbastanza ampiamente utilizzato e insegnato nel voucher che è sopravvissuto fino ad oggi.

 

Qual è la comprensione dell'essenza del Tantra?

 

-Tantra al patrimonio, messaggio, tradizione. La sua essenza è la continuità – continuità della famiglia, continuità dei costumi, continuità della scienza e continuità dello spirito.

È quindi anche chiamato una procedura sana o una procedura eterna, Jungdrunk tekpa (g. Yung drung ghiacciaio Theg PA). Il Tantra si basa sulla cognizione del vuoto gioioso (BDE stong ye shes). Significa che è nato di soggezione sopra la natura originale in cui il soprannaturale è scoperto.

Tantra ha una base simile come Mahayana-gli insegnamenti del Buddismo, che consiste anche in vanità (vuoto) e pietà (compassione), ma in Mahayana per la comprensione della vanità passa attraverso graduale, il pensiero differenziante, e nel Tantra a quella La comprensione passa attraverso il rapimento e la benedizione del fluire attraverso la preghiera e la devozione. Un'altra differenza ancora tra Mahayana e Tantra è l'approccio alla passione. In Mahayana disponiamo di passioni, e nel Tantra li accettiamo e lavoriamo, Opanowujemy. L'adoratore Mahayana capisce la vanità, ma non vuole avere nulla a che fare con le passioni.

Al contrario, il Wadźrajany (Tantra) usa il potere delle passioni come un buon combustibile per la santità. Ecco perché il Tantra ha molto a che fare con la medicina, dove il potere del veleno è usato e crea una cura da esso.

 

Su cosa si basa il Tantra?

-Ci sono tre regole del Tantra, chiamate anche tre radici (rtsa Gsum). Questi sono il chierico o lama (blah MA), Ally o Yidam (Yi Dam) e la donna è kandro (mkha '' GRO). Il clero può essere un sacerdote, un Monaco o un'anima. È un alleato di Dio che incarna l'amicizia. La donna è oświecicielką e aiuta. Ci sono molti significati differenti di questi tre principi, ma potete ricapitolare come la vaschetta-testa, amico-compagno e amico-compagno. Nel Tantra, però, tutto è coinvolto nello scambio. Così accade che il Signore è un amico, un amico del Signore, un caro signore, e così via. Il Tantra si basa sulla realtà di Przebóstwionej.

 

Che cosa è esattamente il Tantra?

-È l'adozione dei diritti e degli obblighi connessi con la vita spirituale, il mantenimento di questo e lo sviluppo, in modo da essere colmati di spiritualità Santa e di beneficiare la Comunità.

 

Che cosa ha a che fare il Tantra con lo yoga?

Il Tantra stesso è lo yoga – è la mediazione, la comunicazione spirituale, la riconciliazione di Dio al mondo. È anche yoga nel senso di attaccamento, passione e passione. Si tratta di una sorta di lavoro che porta ad una vita perfetta. Il Tantra è un lavoro interiore, un esercizio interiore. Ci sono anche elementi presenti nello yoga indù, ma nel Tantra buddista questi elementi sono mirati ad uno scopo diverso rispetto all'induismo. I tantra buddisti sono rivolti alla santità, al risveglio, all'Illuminismo, come il Buddha li comprende.

 

Quali aspetti della vita include il Tantra?

-Il Tantra include tutto. Questo può sembrare ridicolo, ma ci sono Tantra in cui ci sono anche modi per fare mucchio e pipì. Il Tantra è la santificazione di tutta la realtà quotidiana – tutta la vita, e soprattutto della vita coniugale, familiare, sociale e professionale. Pertanto, ci sono molte sfaccettature, come il sesso, l'etica, l'arte.

 

Qual è la pratica del Tantra?

-Prima di tutto è la benedizione e la cognizione auto-cosciente. È il ritorno a Dio e il mantenimento della sua comunicazione attraverso varie attività. Queste attività dipendono dal tipo di Tantra.

Praticare il Tantra è l'inizio di preparazioni appropriate, che consistono in numerose ripetizioni di preghiere e meditazioni. Dopo queste lunghe preparazioni sono autorizzati a ricevere i diritti e gli obblighi. Questa è una benedizione speciale, che a volte è chiamata iniziazione. Poi, quando si pratica nella pratica dei Tantra in questione, il praticante è rigorosamente utilizzato per svolgere le funzioni a lui affidate, come ad esempio la ripetizione di un incantesimo (sngags – Mantra). Questi obblighi sono diversi e non ovunque lo stesso. In generale sono per migliorare la qualità della vita del praticante e portare alla spiritualità. Il praticante impara non conoscendo la divinità nella realtà e ottenendo le varie abilità per spargere la conoscenza e per concederla ad altre. Questo è generalmente carità.

 

Quali sono i diversi tipi di Tantra (yoga)?

-I tantra del voucher sono divisi in quattro tipi – due esterni e due interni. Essi differiscono per l'approccio alla persona di Dio-Dio, nel senso di presagio di Ucieleśniającego spełnioną il carattere del Dio supremo chiamato in voucher di nome Kunzang (Kun bzang) o Sienla Okar (GShen LHA ' da dkar). Nel primo Tantra esterno, un tale Dio-rimorchio è visto come il Signore e, nell'altro, come amico. Nel Tantra interiore, Dio si riconosce nella propria persona. Nel primo Tantra interiore, il credente si concentra maggiormente sulla costruzione dell'immagine di questo Dio, e in compenso la dissoluzione di tale immagine.

 

Quali sono i tipi di Tantra più "amichevoli" per l'uomo occidentale?

-Non ce ne sono. Devi smetterla di essere un uomo dall'Occidente e diventare un uomo di paradiso. Il Tantra comporta la trasformazione della propria persona pur non strappando la vita ordinaria. Se volete conoscere il Tantra, dovete entrare nel mistero – in una realtà straordinaria, piena di segni pittorici, dove l'uomo del mondo sembra tutto alieno. Infine, la pratica del Tantra è di familiarizzare con questo obcością – con la paura, l'oscurità, le concupiscenze nascoste, ma non per Pogrążanie in queste tenebre, e con la comprensione, l'amore, la luce della cognizione – illuminando tutta la presenza divina.

Sulla base di quello che ho scritto in precedenza e le dichiarazioni del signor Jacob Szukalskiego, possiamo tranquillamente dire che il Tantra ci insegna a vivere tutte le nostre vite per tutto il tempo con intensità, piena di coscienza e di distacco, guardando con amore e comprensione Su una vita fluente. Praticare il Tantra permette lentamente di trasformare ogni aspetto della nostra vita sviluppando una prospettiva tantrica che rivela tutto ciò che è notevole e spirituale, anche nelle piccole cose della vita quotidiana. Permette di raggiungere l'armonia e la salute fisica, emotiva e mentale, anche sfrutta il potenziale latente e porta alla vita in felicità e soggezione, sviluppando la capacità di amare, relazioni partner, facilitando la comprensione di tutti Aspetti della vita.

Il percorso del Tantra ricorda e comprende che siamo essenzialmente esseri spirituali, benedetti ed eterni, intimamente connessi con tutti gli altri esseri dell'universo, Uniti nello spirito, in una rete universale (Tantra), che crea UNA persona unica – noi.

Lascia un commento