Seleziona una pagina

"Lo yoga è una luce che una volta accesa non è mai spenta. Il meglio la vostra pratica, il più luminoso splende. BK Iyengar (Guru)

 

In ogni momento e ovunque nel mondo, uomini e donne cercavano sempre fortuna. Hanno provato e tutto il tempo ancora cercando di cercarlo attraverso diverse esperienze in seguito in molte direzioni, e talvolta, e così che spesso perso in quello che realmente stanno cercando.

Domande-cosa voglio veramente dalla vita? Come raggiungere questo obiettivo? Cos'è la felicità? Che cosa significa auto-realizzazione? "Mi piace il pensiero della maggior parte delle persone per secoli. Inoltre, le risposte a queste domande si equilibrano sui livelli differenti secondo le persone che rispondono a loro.

Alcuni con una mano a cuore dicono che la felicità przecięż è il denaro, la prosperità materiale, altri capiscono la felicità di gettare in un lavoro e carriera e altri ancora proporre una tesi di amore e di famiglia. Ci sono quelli per i quali la felicità è la libertà, qualunque sia la parola non significa.

Ma nonostante tutte queste convinzioni continuiamo a intraprendere un'azione instancabile alla ricerca di risposte alla domanda fastidioso. La parte peggiore è che non abbiamo pazienza e vogliamo tutto immediatamente. Se un'azione non risulta, la nostra attenzione verrà automaticamente indirizzata a un'altra pagina. Se non siamo soddisfatti della nostra vita, del lavoro, del partner o della macchina, cerchiamo immediatamente di cambiarla.

Ma cosa cerchiamo veramente? Cosa ci manca?

Viviamo in un mondo caratterizzato da straordinari sviluppi tecnologici e BAGACTWEM materiali. I progressi in medicina ci permettono di mantenere un buon livello di salute. Abbiamo una scelta możliwść tra il vasto numero di attività e tipi di vita che vogliamo notizie. Possiamo mangiare, vestire, parlare e fare praticamente tutto ciò che viene in mente e possiamo anche viaggiare in tutto il mondo, esplorare, sperimentare e imparare.

Il campo di opportunità che abbiamo è aperto e vasto.

Ma nonostante tutto ciò che abbiamo, tutta la nostra abbondanza, la libertà di scelta, la libertà di azione, la capacità di esprimere noi stessi nella nostra vita quotidiana, ci sentiamo ansiosi, insoddisfatti, annoiati, stanchi e spesso delusi e tristi.

In realtà, non abbiamo nemmeno la sensazione che viviamo…

E in questi momenti, molti di noi alla ricerca di un nuovo percorso, o forse attratti dal misticismo esotico o ciecamente podąrzając sul carro, getta in un nuovo vortice di domande: chi sono io in realtà? Che cosa sono venuto a fare in questo mondo? Qual è la mia strada? Ecc.

Molto spesso accade che nella nostra ricerca ci imbattiamo in un tappetino yoga inaspettato. E in questo nostro primo contatto con la testa stiamo correndo pensieri diversi: ci chiediamo se lo yoga è un esercizio fisico per migliorare la nostra salute? O è una filosofia di vita? Noi flip migliaia di siti Web, leggere libri, chiedere agli amici di saperne di più, per capire meglio questo incredibile "scontro" con lo yoga sul nostro percorso. Catturiamo tutta la forza di questa opportunità, che il destino ci ha prefissato e cominciamo lentamente a muoversi in aree che finora non abbiamo avuto un indizio.

Apprendiamo che la parola yoga ha diversi significati, e quelli di base sono: Unione-tra corpo, mente e spirito, l'unità con l'universo e ciascuna delle sue particelle. Un altro significato della parola yoga è: domare-padroneggiare il proprio corpo e la mente, diventando consapevoli dei desideri e sparatorie che in effetti sono utili sulla strada per lo sviluppo personale. Ancora un altro significato della parola yoga è: il modo-podięcie azioni e l'imposizione di auto-disciplina nel perseguimento di obiettivo, la sistematica e la costanza nella pratica.

Lo scopo dello yoga è comunicare con la nostra coscienza (spirito interiore) e dare valore alla nostra esistenza. E così lentamente rallentiamo il flusso dei nostri pensieri, smettiamo di controllare le nostre azioni e cominciamo ad ascoltare in noi stessi. Cominciamo ad ascoltare ciò che dice il nostro corpo.

Contatto con la nostra anima e seguire la saggezza che esiste in tutti noi. Cominciamo a vivere in armonia con noi stessi e con tutto il mondo che ci circonda, sviluppiamo l'amore, siamo grati per quello che abbiamo e impariamo a perdonare. Tutta questa conoscenza scorre lentamente mentre pratica yoga. La combinazione del corpo e della mente, esterna all'interno, maschile con il femminile, lo spirito e la natura ci permette di resuscitare la scintilla che è dentro di noi, la scintilla della nostra divinità, la nostra santità.

La vita sta accadendo in questo momento, il passato non esiste, e il futuro non esiste ancora. L'unica soluzione è quindi quella di vivere nel presente, di unire il corpo, la mente e l'anima, la nostra coscienza interiore, la nostra luce, e la nostra… sentire la pace in un momento, che non era prima, gioia interiore, pienezza di felicità, e come se il nostro Un sorriso interiore che non ha bisogno di nient'altro. Egli ci dice solo che viviamo, consapevolmente viviamo!

Quando vive nel momento presente, sperimenta con grande intensità ogni situazione, ogni azione, è cosciente, così pienamente consapevole dei suoi sentimenti e delle sue gesta. Questo ci insegna yoga ed è da ogni lezione successiva alla nostra vita quotidiana.

Quindi cerchiamo di essere presi e guidati da un insegnante in questo viaggio sensuale e fisico alla ricerca di un equilibrio tra corpo, mente e anima. Iniziamo il nostro viaggio da Mat e l'esercizio fisico rendendosi conto che lo yoga non è solo qualcosa che facciamo con lo sviluppo di una stuoia, piuttosto qualcosa di più skąplikowanego, ciò che i vantaggi vanno ben oltre il piano fisico. Quando siamo su di voi, in quel momento, tutta la nostra vita è solo questo – noi, i nostri esercizi, le nostre meditazioni e la nostra trasformazione interiore.

Nient'altro è importante!

Asana parlare di noi, tutto parla di noi dal colore delle nostre stuoie per la posizione in cui siamo ułożeni o la meditazione in cui continuiamo. Come si fa a trattare con il Asaną più difficile, come noi non diamo consigli, o come non possiamo mantenere l'equilibrio e vuole urlare. Come non concentrarci, mutare, riunirci nella cacca dei pensieri divergenti e immergerci nella meditazione. Intorno a noi sono le persone in piedi semplice come una candela in mezzo alla sala per esempio sulla testa e coloro che non cercano di eseguire questa posizione anche i clienti basati sul muro. Siamo circondati da persone diverse e ognuna di queste persone cerca di trovare il loro percorso e farlo in modi diversi. Proprio come nella vita, guardando la realtà circostante con le gambe sollevate verso la parte superiore è spaventoso, ma può anche essere sorprendente.

Ognuno di noi cerca la pace come il dessert finale di lotte fisiche e mentali. E questo è un sostituto per la pace che possiamo raggiungere nella pratica dello yoga o della meditazione, evapora come una goccia d'acqua a contatto con la vita quotidiana, con il mondo reale in attesa dietro la porta.

Ma grazie alla pratica costante fatta con grande cura e impegno, possiamo mantenere il nostro stato di pace beata.

Questa è la prima cosa che dobbiamo ricordare-questo è possibile.

Non solo è possibile, è un obiettivo in sé per coloro per i quali lo yoga è diventato una filosofia di vita. Per alcuni, sarà ancora solo una tecnica per lenire i nervi skołatane o alleviare il mal di schiena.

Credo che ognuno abbia il diritto di raccogliere da tutte le ricchezze dello yoga solo ciò che è necessario al momento, il resto arriverà più tardi, al momento giusto quando siamo pronti per questo.

 

Tutti coloro che vengono un po' interessato la cultura tibetana incontrata con una percezione più profonda di yoga che non si esaurisce con Asanach.

Leggendo il libro del Dalai Lama "il tempio segreto del Dalai Lama" zetkniemy con immagini di antichi yogi che mostrano le posizioni di yoga tibetano fisico chiamato Trull Khor che significa "circolo magico".

Questa pratica dello yoga nella tradizione tibetana è un percorso molto importante per riconoscere la mente illuminata.

Anche se in pratica il corpo è usato, è soltanto uno dei tre cancelli attraverso cui i professionisti cercano di MIRAre-riconoscere la natura allineare della mente. Gli altri due cancelli per raggiungere l'Illuminismo sono; Mente e discorso (o energia).

La controparte sanscrita di Trull Khnor è lo Yantra Yoga. Ci sono molte posizioni simili a quelli utilizzati in Hatha Yoga, ma il modo in cui indagare in queste posizioni, l'obiettivo principale e il punto di vista sono diversi.

In Trull le posizioni Khnor non sono asanami statiche, ma sono in movimento continuo e spesso energico. La pratica di questo yoga, radicata nella scienza antica e tibetana degli elementi, l'armonizzazione del corpo, del respiro e della mente ha un effetto molto positivo sull'uomo, spesso ottimizza gli effetti curativi.

Bon Tradition, in particolare, esamina questi elementi, ma sono anche presenti negli insegnamenti del Tantra, lo sciamanesimo tibetano, ed è in qualche modo simile ai cinque elementi della medicina cinese. L'evangelista tibetano per Bon Tradition, Tenzin Wengyal Rinpoche dice di sì allo yoga Trull Khor: "Trull Khor è una meravigliosa pratica quotidiana, consentendo soprattutto di controllare e far fronte allo stress della nostra vita moderna nella società. Ha il potere di bilanciare l'energia della mente e del corpo e aiuta anche nelle pratiche di meditazione ".

L'obiettivo dello yoga nella nostra vita quotidiana è quello di aumentare l'identificazione della nostra vera natura interiore, che è una felicità assoluta e un senso di appagamento, identificando completamente con i vostri pensieri ed emozioni. Ti chiederemo-come si fa a conciliare tutto?

Odrzuciwszy la possibilità di abbandonare i bambini, i partner e il lavoro, l'assunzione di capelli lunghi o zgolenia alla pelle nuda e andare all'eremo in Himalaya, rimaniamo solo a rimboccarsi le maniche e prendere un pesante "sforzo" (il famoso Patańdźali in tapas Yoga-yoga Ascetismo-parla dello sforzo zelante praticando il percorso spirituale.)

Tuttavia, ci sono giorni in cui la pratica ci sembra essere una perdita di tempo inutile, dove mille pensieri sono soffiati nella testa… sono i giorni in cui perdiamo completamente la fiducia nel mondo e noi stessi, ma il nostro corpo non vuole ascoltarlo. Il nostro corpo decide per noi, entriamo nel tappetino e poi la coscienza e il muto coprono le nostre menti lentamente e delicatamente sciolto.

Come affrontare un avversario in una posizione di guerriero? Quanto ci consigli di resistere przywierając come un albero difficile da terra?

Quanta forza ci rivivere in noi stessi a perseverare in asana che sembra impossibile per noi?

Asana può essere una fonte di grande soddisfazione per noi, ci insegnano la pazienza, sviluppare la coscienza del corpo, il suo funzionamento e la distribuzione nello spazio.

Ci hanno anche messo in una situazione in cui dobbiamo accettare i nostri limiti. È una meravigliosa lezione di conoscenza del corpo e… conoscenza della vita, perché przecięż come abbiamo discusso non nel Asanach stesso sta il significato e il potere dello yoga.

Tuttavia, come onde in mare durante la marea sotto l'influenza dello yoga esercita la nostra mente mute, calma, si fonde con i nostri corpi e possiamo cominciare a meditare. Ci sono molti rodzjów di meditazione che pratichiamo utilizzando la posizione, Bhandhas, visualizzazione, tecniche di respirazione, il canto, il silenzio o anche camminare o parlare. Indipendentemente dalla forma di meditazione, la sua definizione è molto semplice; La meditazione è un modo di risvegliarsi, raggiungere forme più elevate di cognizione.

Ma per molti di noi meditare non è facile. È molto difficile concentrarsi su di noi, che è quello di soddisfare l'aspetto più importante della meditazione. La creazione di uno stato in cui siamo sempre presenti, presenti in tutto il tempo e ogni giorno sembra quasi irraggiungibile. È anche difficile trovare il momento giusto e il luogo nella vita zabieganynym di oggi. Ma se decidiamo, dovremo sicuramente fare qualche tempo e con l'aiuto di un insegnante adatto, possiamo godere di tutta la ricchezza che lo yoga ci offre.

 

Ma lo yoga non è solo nelle sale, non è solo in Asanach, lo yoga è un'esperienza di unità nella nostra routine quotidiana. In classe, impariamo la flessibilità del corpo, ma è solo un riflesso della nostra flessibilità interiore, il nostro potenziale, la nostra volontà di cambiare. Perché il corpo può piegarsi e cambiare, così può anche fare il nostro spirito.

Molte volte ho sentito una dichiarazione che lo yoga non è per tutti, personalmente penso che non è assolutamente che ci sono solo momenti inadatti nella vita di ognuno di noi a seguire un percorso di yoga.

Ma queste sono solo situazioni temporanee, quelle corrispondenti inevitabilmente vengono. Se ascoltiamo le vostre esigenze in un dato momento, la pratica dello yoga vi aiuterà a trovare le risposte alle domande che stiamo cercando risposte.

Che cosa accadrebbe se tutti avessero questa consapevolezza?

Coscienza, questo ci permetterebbe di capire che possiamo cadere, insediarsi, ma poi anche noi possiamo sempre alzarsi e tornare alla posizione del cane con la testa verso il basso, o tranquillamente sdraiarsi sul tappetino, riprendere fiato e darci un'altra possibilità.

Sì, sì, i percorsi di yoga sono infiniti e ci sono molte sorprese gioiose in attesa per loro.

 

Ma come è il caso di ogni nuovo campo, cominciamo con alcune parole su yoga per avere un contorno generale.

 

La storia dello yoga è stata sviluppata nell'antica India durante il periodo 3300-1900 P. N. Che. Per molti secoli ha funzionato soltanto in base alla trasmissione orale ed in alcuni aspetti ancora funziona. I primi materiali scritti su yoga si trovano nel Rig Veda (Obrządkowej del libro vedico), che è stato scritto tra 1500-1200 P. N. Che. D'altra parte, alcuni studiosi affermano che i riferimenti astronomici nel libro suggeriscono che è stato parzialmente scritto in precedenza nel quarto millennio prima di Cristo.

Lo yoga ha una grande influenza sullo sviluppo di diversi movimenti religiosi in Asia, tra cui il buddismo (Buddha era un discepolo di due Yogi), Dźinizmu, Taoismo, Sikhismo e Sufismo.

Nel corso dei secoli, molte scuole hanno sviluppato diversi percorsi di yoga. I più importanti sono:-Raja Yoga (percorso di disciplina e meditazione)-Jynana yoga (percorso di cognizione e conoscenza)-Bhakti Yoga (percorso di amore e di devozione a Dio)-Karma Yoga (il percorso di azione altruistica)-Hatha Yoga (insieme a varie espansioni moderne – Percorso di purificazione del corpo con fervida pratica)-Kriya Yoga-(il percorso della totale trasformazione interna)-Tantra Yoga (in essa il Mantra, Kundalini, Laya, Nada e Hatha Yoga). -così come sei jogging del pus. -Buddismo di yoga in modo tibetano diamante.

 

Buddismo tibetano o Lamaizm colloquiale merita una discussione separata per diversi motivi importanti. Si tratta di una forma di buddista Mahajanistyczno-tantrico powatałego basato sul Buddismo indiano tradizionale e la più antica religione del Tibet-Bon, che è stato in grado di assimilare in un certo senso con il buddismo per secoli. In primo luogo, la figura carismatica del Dalai Lama come autorità suprema rende questa religione molto topica al giorno d'oggi.

In secondo luogo, una maggiore consapevolezza nel buddismo tibetano, che è ciò che le nostre menti sono in grado di, rende molto prezioso scientificamente, stiamo parlando di importanti scoperte in psicologia e fisica quantistica.

In terzo luogo, se parliamo di spiritualità, antica, pre-buddista, le sue origini diventeranno sfocate nella nebbia del tempo che ci porterà alla preistoria. Possiamo quindi dire con fiducia che è la più antica delle religioni praticate nel mondo di oggi. Il Bon pre-buddista è il mondo degli sciamani, abitati da fantasmi e demoni, costruiti su credenze e rituali magici, ispirati dal concetto che tutta la natura è abitata dagli spiriti.

Da qui la necessità di bandire demoni, o spiriti maligni, per restituire l'armonia. Con l'inizio del buddismo sciamanesimo, naturalmente, non è stato sfollato da questo paese affascinante, la culla della civiltà antica, ma ogni tentativo di determinare le sue origini Spełzała su qualsiasi cosa.

Passando attraverso tutte le tappe delle antiche religioni, notiamo anche che è sopravvissuto nella coscienza e nella memoria collettiva, sui livelli folk e magico. Tutto ciò che è accaduto in Tibet per secoli ha dato origine alla "fusione" della vecchia religione del Buddismo di Bon. Questo è stato facilitato soprattutto dalla natura aperta di quest'ultimo (coloro che sono interessati a religioni orientali noterà che essi sono caratterizzati da una visione della realtà più fluida rispetto a quelli tipici del nostro Occidente). Possiamo quindi tranquillamente dire che il buddismo tibetano è una combinazione di un antico complesso di rituali, credenze e pratiche da un lato e il buddismo, dall'altro.

Ma torniamo allo yoga e al suo sconfinamento nella nostra realtà.

Alla fine del XIX secolo, lo yoga è andato a ovest con Swami, che ha parlato al Parlamento di Chicago in 1893 anni. La sua visita e il suo discorso suscitato grande interesse per lo yoga e ha aperto le porte degli Stati Uniti e in Europa per molti altri maestri. Per quanto riguarda la divisione yoga, possiamo dividerla in quattro aspetti fondamentali della pratica; Corpo, respiro, mente e vita. Questa divisione è un'alternativa agli otto "bracci" di yoga, codificati dal Patandźalego nel suo Jogasutrach (il più antico trattato di yoga classico indiano).

Parlando di un corpo, stiamo parlando di tutte le posizioni di yoga chiamato asana insieme a blocchi muscolari chiamati Bandhas e tecniche di pulizia chiamato Shatkarma, aiutandoci a mantenere il nostro corpo sano, forte, flessibile e pieno di vitalità. Alcuni dei benefici generali della pratica Asan sono;-abbassare la pressione arteriosa-abbassare i livelli di zucchero nel sangue-diminuisce la produzione di cortisolo (ormone dello stress)-aumenta la flessibilità, la forza e l'equilibrio-aumenta l'energia e la vitalità-migliora Metabolismo-migliora la qualità del sonno-migliora la postura del corpo-rafforza il sistema immunitario-riduce i dolori przewlekłeKażde il posizionamento ha anche la salute e benefici terapeutici. Per esempio, la posizione di costruzione del ponticello (Savangasana) stimola la ghiandola tiroide, rewitalizues le orecchie e le tonsille, equilibra il sistema digestivo ed endocrino.

La pratica quotidiana, ricca di varie posture yoga, è una medicina preventiva molto buona, con molti benefici per la salute. Da un punto di vista spirituale, lo scopo della pratica fisica è;

-Calmare la mente e il corpo prima di meditare-preparare il vostro corpo a sedersi senza movimento durante le lunghe meditazioni

-La liberazione dell'organismo dalle malattie in modo che le pratiche non siano interrotte o inefficienti.

-Rendere il corpo più resistente al calore, al freddo, al dolore, alla fame che a sua volta provoca meno distrazioni ai fattori esterni.

-Aumentare la vitalità (meditazioni profonde richiedono energia enorme)

-Aumento della vitalità (quindi più meditazione).

In effetti, un corpo sano e forte è una base molto buona per le pratiche di meditazione profonda. D'altra parte, la pratica con Asan attento è una forma di meditazione dinamica. Questo è il motivo per cui è così importante spegnere la musica e tagliare da ogni sorta di distrazione, concentrandosi sul corpo e sul respiro, e allentamento durante la pratica e la concentrazione al momento attuale.

Parlando di respiro, abbiamo bisogno di rendersi conto che il nostro respiro e la mente sono strettamente connesse. Lavorando sul respiro, possiamo cambiare la nostra condizione mentale e viceversa. Inoltre, troviamo più facile per calmare il respiro che per calmare la mente. Come potete vedere, lavorare sul soffio è un potente strumento per la nostra salute fisica, emotiva, benessere e meditativa. Lo scopo del Pranayama (l'arte della respirazione nello yoga) è quello di dotlenianie il sangue, calmare le emozioni, calmare il sistema nervoso e rinforzare il "cervello razionale" (ghiandola pituitaria).

Oltre a tutte queste funzioni Pranayama aiuta a sedazione in stress post-traumatico. Da un punto di vista spirituale, lo scopo del Pranayama è quello di calmare la mente, rendendola pacifica, concentrata ed ermetica (pratyahara), aumentando la durata della vita e della salute.

Nella tradizione del Kundalini Yoga, il Kriya Yoga e il Tantra Yoga si dice che per pulire i canali di Nadi Shodana, per allineare l'energia del Prana e Apana, permettendo il flusso di Prana attraverso il canale centrale (Sushumna) e riSveglio Kundalini. Affinché questo avvenga Pranajamie deve essere accompagnato da visualizzazione, Mantra e altri processi di yoga. Trattando la tua mente, diciamo uno degli obiettivi dello yoga o della meditazione. Tutte le pratiche yoga ci preparano per questo a meditare efficacemente.

Quando il corpo (asana) ha un silenzio e la felicità e l'uniformità nel respiro (pranayama), la mente è una posizione molto migliore per meditare correttamente.

Come potete immaginare ci sono molti metodi di meditazione nello yoga, e quelli più importanti sono:

-Meditazione con Chakra

-Meditazione con Mantra

-Trataka-concentrazione visiva, wpatrywanie.

Le tecniche variano a seconda delle tradizioni yoga.

Al Tantra Yoga è la diversità della meditazione concentrandosi sulla visualizzazione e l'energia, nel Bhakti Yoga, Dio è oggetto di concentrazione, e in Jnana Yoga si parla di coscienza assoluta e pura.

Non ripeto che lo scopo delle pratiche di meditazione è quello di migliorare la nostra salute, il benessere e la produttività in ogni settore della vita. Abbiamo anche purificare la mente di pensieri negativi ed emozioni, liberarci dalle nostre convinzioni limitanti, e siamo in grado di raggiungere anche il grado del superconscio del Samadhi, che è il più alto grado di realizzazione spirituale nello yoga. Naturalmente, non ora, e non immediatamente, lo yoga ci insegna la pazienza, la perseveranza e la lealtà a noi stessi, gli obiettivi e le pratiche che abbiamo impostato, ma soprattutto noi stessi vogliamo che questa pazienza e lealtà per imparare.

Praticando lo yoga come nostro modo di vivere personale o come una pratica spirituale seria, siamo invitati ad integrare i suoi valori di base con la nostra vita quotidiana.

 

Ecco i principi basilari dello yoga, che non ci sono imposti, e semplicemente presentati a noi stessi individualmente scoperti ed interpretati in modo appropriato.

Cognizione esterna-precetti morali ed etici-Yama

  1. Niekrzywdzenie (Ahimsa)
  2. Vero ()

3. asTenersi dal furto (Asteya)

4. moderazione (brahmacarya)

5. non bramano le merci altrui (Aparigraha)

Regole di condotta-Niyama

1. purezza (Sauca)

2. soddisfazione (Santosa)

3. sforzo zelante (tapas)

4. studiare Mer (Swadhyaya)

5. Focus su Dio (Ishvarapranidhana)

Cognizione interna

1. controllo ritmico della respirazione (pranayama)

2. sensi Powściągnięcie (pratyahara)

3. concentrazione (Dharana)

Cognizione spirituale

1. meditazione (Dhyana)

2. Focus, la combinazione del sé inferiore e superiore (Samadhi)

 

All'inizio della nostra avventura con lo yoga, queste regole possono essere visti come limitazioni o sacrifici, ma come si procede in pratica vi accorgerete che queste sono linee guida intelligenti per aiutarci a prendere le decisioni migliori per noi stessi e per le persone nella nostra Circondata da.

Così in breve abbiamo detto alcune parole generali su yoga, così ora possiamo tranquillamente prendersi cura di yoga tibetano che in effetti si basa su antiche scritture interpretate dal corpo senza aggiungere nulla di nuovo o di possedere, e solo su skrupulatnym L'esercizio dell'insegnamento originale.

I movimenti sono eseguiti in perfetto silenzio, così sensazioni tattili ed energiche portano alla corretta dekodyfikowania dei testi.

La pratica è divisa in tre fasi: – la prima fase è dedicata all'esercizio fisico, cioè ad asana. Asana è il fondamento che genera un senso di felicità. Il corpo deve attivare asana, deve passare attraverso uno sforzo intenso per generare le sensazioni sensuali che vanno al di là del corpo fisico. Il corpo è la parte più testarda, quindi lavorando su di esso e rafforzarlo alle fasi successive. I testi antichi menzionano sempre diversi sentieri per raggiungere il Nirvana (uno stato di profonda pace e libertà spirituale-la cessazione della sofferenza).

Fra loro sono il percorso delle viste di destra, il percorso del pensiero adeguato, il percorso del discorso adeguato, la condotta adeguata, l'inseguimento adeguato, la concentrazione adeguata ed il giusto senso raccogliere i soldi. – La seconda fase è dedicata all'ascolto dei sentimenti generati durante il rilassamento profondo. – La terza fase è dedicata alla narrazione reciproca di esperienze, sensazioni e la loro spiegazione. Questa fase è destinata solo a far conoscere gli eventi che si sono verificati in questo breve periodo e che sono ancora delicatamente percettibili.

In Hatha Yoga Pradipika da Yogi Swatmarama leggiamo;

"Un giovane uomo, una persona anziana o un vecchio, malato o indebolito, instancabile in ogni aspetto dello yoga, attraverso l'esercizio continuo, riceverà pieno compimento."

Non c'è dubbio che la pratica continua è necessaria per seguire pienamente i percorsi dello yoga e quindi di sviluppare internamente.

 

Torniamo ora ai sei jogging del greggio-vale a dire le pratiche di meditazione profonda di Way Diamond. In modo diamante, ci sforziamo di trasformare i nostri Stati d'animo per sempre. Vivendo lo spazio e l'apertura sperimentiamo lo stato della verità, e quando i pensieri e le sensazioni sorgono, sperimentiamo la przejżystości, la ricchezza della nostra mente.

La meditazione Diamond-Way si basa su tre pilastri: la fede che tutti gli esseri e i fenomeni sono perfetti, la meditazione, che trasforma questa fede in esperienza diretta e azione efficace, derivata dal guadagno di intuizione. La pratica non si limita solo alla meditazione, ma può essere esercitata in ogni momento della vita. Olio di yoga condividiamo su;

-Phowa-yoga cosciente morire

-Gyulu-illusione corpo yoga

-Tummo-yoga fuoco interno

-Osel-Clear Light Yoga

-Mila-yoga sonno

-Stato intermedio di Bardo-yoga.

Ci prenderemo cura qui solo alcuni di loro e in primo luogo sarà un mila-yoga sonno e sognare. Nel contesto del buddismo tibetano, fin dai tempi antichi, molta attenzione è stata data al sogno lucido, abbastanza per metterlo al centro delle più importanti meditazioni e pratiche spirituali, definendolo "yoga tibetano". Questa pratica è stata iniziata nel nord dell'India, dalla tradizione delle meditazioni tantriche con diversi background: Bon cults, tradizione orale Zhang zhung, tantra madre, sei degli insegnamenti del petrolio.

Nell'Induismo, la chiarezza in un sogno è ricercata nelle pratiche di yoga Nindra. La prima menzione di esso risale a circa il settimo secolo D.C.

Tornando ai sei insegnamenti del petrolio, diciamo qualche parola sul loro insegnante. Il pus era un insegnante indiano di buddismo tantrico, che visse nell'XI secolo prima di Cristo. I suoi sei insegnamenti (o sei delle leggi yoga di ropa) sono stati consegnati ai tibetani con il nome di Marpa, che poi si diffuse in Tibet. Uno di questi sei insegnamenti parla di coscienza mentre dormite e controllate i vostri sogni sognanti. Il primo passo nella pratica è quello di realizzare quando si inizia a sognare quel sogno. Questo è il modo migliore per capire la natura iluzoryczną del sonno, e poi è possibile cambiare secondo i vostri desideri. La pratica del sogno lucido aiuta a capire che i sogni sono illusori, ma l'obiettivo più importante è capire che anche l'illusoria è una realtà durante la veglia.

Il sogno lucido è visto come un modo per distruggere la natura iluzorycznej di ciò che chiamiamo "realtà". Questo è un processo lungo il cui obiettivo finale è quello di raggiungere la coscienza; Siamo abituati, per dare più importanza alla realtà solo perché ci sembra più reale e costante, ma questo fatto è anche illusorio. Se capiamo questo, saremo in grado di liberarci dal dolore, dalla sofferenza o dalla paura. Il Buddha raggiunse questo grado di coscienza e liberazione, e si risvegliò (o come chi lo illuminò). La realtà non è un'illusione, ed è anche possibile "risvegliare" in questa realtà ".

La realtà non è falsa, ma è diverso da quello che siamo sicuri che sappiamo (Ułuda può-disseminato oscuramento della realtà).

Il concetto di risveglio spirituale nel buddismo è espresso in termini di Bodhi ("riSveglio" o "Illuminismo"), che hanno le stesse radici etimologiche con il nome di Buddha (risvegliato o illuminato); Egli stesso, interrogato se era Dio o semplicemente l'uomo rispose: "io sono svegliato"; Questo è il vero significato della parola di un Buddha "colui che ha risvegliato".

Tuttavia, auto-cosciente, pulito e semplice, non può fare

"Ci risvegliamo" in senso spirituale. Questo è solo l'inizio del viaggio.

Per raggiungere questo alto livello di coscienza è il bisogno di meditazione, che gradualmente ci porta a un livello superiore di coscienza. Per andare a un livello superiore, abbiamo bisogno di praticare la meditazione in un sogno.

Tibetan Sleep yoga ci connette al nostro spirito, Mostra la profondità della mente, ti fa in grado di affrontare le tue paure. In questo modo possiamo essere consapevoli in ogni aspetto della nostra vita. Anche nello stato di Veglia saremo liberi da limitazioni, paure, sofferenze, dolori o delusioni. Mentre pratichi lo yoga di sonno, possiamo raggiungere i livelli più profondi: in effetti potete mantenere una mente libera non solo nei sogni o durante il sonno di REM, ma anche nella fase profonda di sonno. Nel sonno profondo non c'è sogno, non c'è nulla, c'è solo un vuoto. Ma in questo vuoto si raggiunge un più alto livello di meditazione, perché si ottiene l'accesso a livelli più profondi di coscienza, cominciamo a lavorare dalle "radici" del nostro "io sono".

Paradossalmente, più il nostro corpo è immerso in un sogno, più la nostra anima dorme. Per questo motivo, la meditazione è molto più efficiente ed efficace di quello che eseguiamo durante il risveglio.

È un "modo di scorciatoie" per iniziare la nostra trasformazione interiore più veloce. Questa pratica ci può dare una grande forza psicologica, ma anche se la più diretta, è molto più difficile di altre pratiche di meditazione. Più difficile, ma non così complicato come sarebbe, anche se non è possibile all'inizio di eseguirli da soli o sulla base di leggere libri, devono essere insegnate sotto la Guida di un insegnante qualificato. Coloro che praticano il sonno tibetano yoga e sognare può raggiungere il finale, livello finale della scienza che riguarda la morte.

In realtà, c'è un'analogia tra il sonno przemiennością e la veglia, proprio come la vita e la morte.

Tra sonno e Veglia vi è una fase intermedia del sonno, tra la vita e la morte c'è anche una fase intermedia, che nel buddismo tibetano è chiamato Bardo. Più specificamente, Bardo è uno stato transitorio tra due vite che si sovrappongono, una vita finisce, e inizia il prossimo.

Dopo la morte, inizia una nuova vita chiamata reincarnazione, ma prima della partenza di una nuova vita, c'è proprio questa fase di "intermedio" definito come Bardo. Pratica meditativa di yoga sonno e sogno ti permette di riconoscere il parallelismo tra andare a letto, sognare, svegliarsi, e – d'altra parte – la morte, Bardo, e nuova vita. UNA persona che ha raggiunto l'Illuminismo ricorda la sua vita precedente e dopo la morte è in grado di mantenere la chiarezza (luminosità) anche in fase di Bardo.

Raccomando qui posso un interessante libro di molti autori tradotti da Ireneusz Kanię-"il libro tibetano dei morti", dove ci avviciniamo al tema della morte e rinascita descritto dagli antichi maestri.

 

Tornando ai sei jogging del pus dovrebbe anche prestare attenzione alla scienza molto interessante di tummo-lo yoga interno del fuoco. Tummo yoga, che accende "brace interiore", è una pratica del buddismo tibetano che è in grado di aumentare la temperatura corporea. Ma è soprattutto una potente meditazione yoga – spesso considerata (nelle nuove scuole del Buddismo) per una pratica molto segreta e pericolosa. È insegnato solo da professionisti avanzati, perché è uno dei "sei jogging del petrolio", molto elaborato e al di là del monastero senza un insegnante qualificato la scienza è assolutamente impossibile.

Nel nostro paese è ancora poco conosciuto (in piena forma), forme piuttosto delicate di tummo costituito da esercizi di rilassamento-messa a fuoco. Tuttavia, se abbiamo l'opportunità di avvicinarci a questa pratica, noterete che è molto efficace nel migliorare il nostro benessere psico-fisico. È anche in grado di fornire benefici senza rivali attraverso la potenza dei nostri pensieri e la respirazione-esercizi di rilassamento.

Rigenera rapidamente la nostra forza, aumenta la vitalità e ti permette di riposare rapidamente. Seguendo la linea dei nostri pensieri e scavando un po' nella comprensione tummo, andiamo dritti a questo "fuoco interiore", che spesso non possiamo comprendere. Tutti noi è successo a morire dal freddo nelle sere d'inverno gelido sognando un po' di calore. Inevitabilmente, soprattutto per coloro che soffrono di basse temperature, la sensazione di freddo provoca emozioni negative, che a sua volta può portare a paure, apatia, depressione e non ci lasciano fino al ritorno delle stagioni calde.

Se guardiamo un po' più lontano, al di là dei nostri orizzonti e poszybujemy nei nostri pensieri al lontano Tibet, possiamo trovare una soluzione ai nostri problemi nelle pratiche di monaci buddisti, che nel corso degli anni attivamente custodito il segreto di tummo o fuoco interiore.

Recentemente, gli scienziati occidentali hanno confermato che tummo "accende il corpo" ed è in grado di aumentare di circa 8 ° C la temperatura a livello di mani e piedi, che sono parti del corpo più esposti al freddo. L'aspetto pratico di tummo è noto ai monaci tibetani che devono sopravvivere sulle cime ghiacciate delle loro magnifiche montagne. Come prova della preparazione di queste drastiche condizioni climatiche, i monaci przyodziewają in panni sottili zmoczone l'acqua e vanno a meditare sulle rive del lago Oblodzonego. Come potete immaginare è una delle prove più difficili da sperimentare e può essere che non tutti passano dal vittorioso.

Milarepa (Gran Maestro del buddismo tibetano) nelle sue canzoni, descrive una meditazione tranquilla sotto la neve, vestito solo "in abbigliamento di cotone leggero". Ma che cosa è tummo dal punto di vista tibetano di yoga?

Questa è solo una pratica che appartiene a uno dei 6 pus jog.

Oggi dire che si tratta di una sorta di visualizzazione, ma naturalmente è molto di più. Immaginiamo una fiamma di colore rosso situato nella zona dell'ombelico, ma dentro il nostro corpo. Questa fiamma rossa deve avere un aspetto preciso: sembra uno stupa (il tipo più semplice di edificio sacrale buddista) o come la grotta, che nella parte superiore ha una mezzaluna e sopra il sole lunare, da cui una piccola scintilla, che rappresenta l'interno Suono (NADA). La meditazione sulla fiamma corrisponde alla potenza del fuoco interno, posto nel canale centrale dell'energia

("Uma" in tibetano–Radiance, luce, "Nadi"-il canale, ha vissuto in sanscrito). Per ravvivare la fiamma è necessario che entrambi i canali laterali siano fusi, portando la nostra attenzione sul canale centrale del flusso di energia: questa unità è rappresentata dall'equilibrio raggiunto dal sole e dalla luna sopra la punta della grotta.

Come scrive lo scienziato Jacques vigne: "in questo modo, il canale centrale si apre sempre più lasciando circolare l'energia vitale e il senso di felicità interiore si stabilizza nel corpo."

A livello fisico l'effetto è un aumento della temperatura corporea, sul piano spirituale, l'effetto è l'apertura dei canali energetici, che sono descritti in saggi tibetani intasati da una sorta di "vermi".

Il calore del tummo è strettamente connesso all'energia del corpo, quindi in pratica si combina con esercizi fisici volti ad allentare il corpo e i canali energetici al suo interno.

Vigne scrive anche: "è un modo per far notare che in generale i nostri sentimenti sono frammentati, scheggiati e non si fondono nel flusso armonioso delle correnti in tutto il corpo; Sono come l'acqua in piedi invece di essere costantemente che scorre attraverso il fiume. Concentrandosi sul fuoco che riscalda all'altezza dell'ombelico i monaci recitano i Mantra. In particolare, due suoni, "A" e "Ham", che sono il primo e l'ultimo suono dell'alfabeto tibetano (il nostro alfa e Omega).

Come tale includono l'intero alfabeto, tutti i suoni che si connettono insieme. Notiamo anche che la combinazione di due suoni produce "Aham", una nozione che in sanscrito significa "me". La fiamma interiore che passa attraverso il Mantra in tutto l'alfabeto ci libera anche dal nostro sé interiore.

Di conseguenza, lo spirito è rassicurato e i pensieri smettono di fluire nella nostra testa. La pratica della meditazione tummo, meno elaborata e più adatta all'esercizio (assolutamente non drastica come quella praticata dai monaci), può aumentare la nostra resistenza alle infezioni, aggiungerci vitalità e vigore nella nostra vita quotidiana.

Ma facciamo anche ricordare che il buddismo tibetano non separa la mente dal corpo. È tutta la cerimonia, esercizio, mistico, l'esperienza, che sono anni raffinati di piena armonia interiore ed equilibrio.

È molto difficile e richiede molto, molto lavoro. La cosa interessante da aggiungere è che il guru di idoneità fisica olandese, Wim Hof chiamato "Iceman" praticando tecniche che ricordano di tummo è diventato molto resistente alle basse temperature. Come il primo uomo al mondo ha incontrato un sandalo intorno all'Artico, così come ha vinto la vetta del Monte Everest e Kilimanjaro vestito in pantaloncini. Fondò 20 record mondiali abolendo il contatto diretto a lungo termine con il ghiaccio. Recentemente ha funzionato 42 chilometri nel deserto della Namibia, non bevendo una goccia di acqua. Queste e altre esperienze sono descritte nel suo libro "Way of the Iceman", che ci sorprenderà con le sue storie meravigliose.

Tutti i benefici della pratica di yoga non possono essere descritti dalle parole perché la maggior parte di loro sono stati interni. Impariamo a conoscere noi stessi e le nostre energie, imparare a relazionarsi adeguatamente al nostro corpo, capire i suoi limiti, accettarli, rispettare e sviluppare il senso dell'amore. La pratica regolare delle tecniche ci fa risvegliare nel nostro sentimento di gioia, gentilezza, compassione, fiducia in se stessi, la nostra salute sta migliorando, la nostra auto-valutazione. Come con la bacchetta magica, le paure e lo stress accumulato scompaiono.

Ci sentiamo come fare qualcosa per gli altri e in generale cominciamo a vedere questi "altri". La nostra saggezza, la curiosità e il desiderio di sviluppo interiore si risveglia. Siamo su questa terra per essere su di esso. Non abbiamo bisogno di tagliare i pezzi di tempo dalla nostra vita per imparare a vivere-dobbiamo solo aprire noi stessi a questa luce interiore che trabocca ciascuno di noi. Come ha scritto a. Powell Davies "la vita è semplicemente la possibilità di wychodowanie l'anima."